Monteceneri: il nuovo Municipio in azione

Monteceneri: il nuovo Municipio in azione

Con la distribuzione degli incarichi e dei dicasteri, il Municipio di Monteceneri è ormai in piena attività.

Rifiuti ed ecocentri
Un ecocentro modello: solo una visione o un progetto concreto? (immagine dal web)

Lunedì scorso, la prima riunione del Municipio di Monteceneri si è conclusa con la distribuzione dei compiti e dei dicasteri. Un esercizio non facile vista la necessità di trovare il giusto equilibrio tra competenze ed esperienza, desiderata (dei municipali e di alcuni partiti) ed qualche veto incrociato.
Senza dimenticare la comune (positiva) volontà di non iniziare il quadriennio con una votazione.

Il risultato della discussione è stato pubblicato agli albi comunali e si può leggere anche sul sito internet sito di Monteceneri. Il risultato è soddisfacente?

Anzitutto credo positivo avere trovato una soluzione accettata da tutti anche se non tutti siamo tornati a casa contenti e soddisfatti.
Per l’insieme del Municipio, invece, solo i primi «cento giorni» e i prossimi mesi diranno se abbiamo saputo trovare il giusto equilibrio.

Per quanto mi riguarda, ho dovuto cedere il dicastero Pianificazione, fortemente voluto da Marco Cattani.
Mi è dispiaciuto perché credo di avere fatto un buon lavoro e di avere le competenze e le conoscenze per portare avanti i dossier sui quali continuerò in ogni caso a dare il mio contributo.

In cambio, mi sono ritrovato con il dossier dalla Gestione dei rifiuti e degli ecocentri ripetendo (in senso opposto) l’arrocco del 2012 con il compianto Silvano Pianezzi.
Ho ricevuto anche la responsabilità degli Edifici pubblici e il compito di «municipale di riferimento» per il Servizio Tecnico Comunale. Un ruolo che interpreto di servizio e di supporto al responsabile ed ai collaboratori di quello che è certamente uno dei servizi più importanti per il buon funzionamento del Comune.

Sono soddisfatto?
La ripartizione sulla quale abbiamo trovato l’accordo non è quella che mi ero immaginato e che risponde alle mie desiderata; quale «prima scelta» avevo chiesto (come nel  2012) la responsabilità delle Finanze. Nello spirito con cui ho sempre interpretato il mio ruolo in Municipio ho però la coscienza tranquilla per aver dato il mio contributo per provare a partire con «il piede giusto».

Assicuro che – una volta superata una certa delusione anche per il risultato personale nella votazione – continuerò a fare del mio meglio per dare un contributo al buon funzionamento di Monteceneri e alla soluzione dei diversi problemi e dossier.
In questi giorni ho già ripreso a lavorare a pieno regime.

Matteo Oleggini

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY